Settembre

Settembre

Il passaggio dalle glorie dell’estate alle magie dell’autunno è iniziato! É pieno di piante ornamentali fiorite e piante dalle fioriture tardive come gli aster, il Sedum e gli anemoni giapponesi con cui dare al tuo giardino un aspetto magnifico. Questo è il periodo perfetto in cui approfittare dei benefici delle cure che hai riservato ai tuoi alberi da frutto. Quindi ci sono ancora tanti aspetti da apprezzare in un giardino in autunno!

L’estate continua

  • Ti sono piaciute le tue ortensie quest’estate? Be’, non deve finire qui!
  • Continua ad apprezzarle recidendo qualche stelo fiorito e facendolo seccare.
  • Mettili in un vaso con poca acqua, che sia sufficiente ma non da riempire il vaso.
  • I fiori si seccheranno naturalmente e creeranno un’armoniosa decorazione capace di far durare l’estate un pochino più a lungo.

La lista dei desideri!

Perché non realizzare la tua lista dei desideri per il giardino? La prossima volta che andrai al garden centre potrai fare compere mirate da aggiungere alla creazione del tuo giardino ideale. Che sia la pianta che hai visto nel giardino di un amico o che hai notato su una rivista, assicurati di averla annotata da qualche parte.

Settembre – Potare

Portasemi decorativi

Conserva i portasemi di alcuni perenni come l’Iris sibirica, l’I. foetidissima e il Papaver oriëntale dopo la fioritura, così da goderne durante l’inverno.

Dai sole all’uva

  • Assicurati che l’uva prenda sufficiente sole per poter maturare.
  • Rimuovi qualche foglia che resta sopra i frutti.
  • Cima i tralci troppo lunghi, tagliandoli fino ad un paio di gemme. Ma resta almeno dieci cm lontano dai grappoli d’uva, visto che i tralci potati possono facilmente seccare anche verso la pianta.

Potare gli oleandri

È meglio potare abbondantemente gli oleandri (Nerium oleander) quando devi metterli in un luogo per conservarli durante l’inverno. Il beneficio è che molti agenti patogeni vengono così rimossi.

Settembre – Trapiantare

Piantare ora i perenni

Se pianti ora i perenni (quelli cresciuti in vaso possono essere trapiantati tutto l’anno) hai bisogno di sapere come si svilupperanno così da poterli piantare alla giusta distanza l’uno dall’altro. Anche il terreno, la posizione, l’umidità e il sole hanno un grande impatto.

Le regole d’oro:

  • Pianta i perenni bassi a 20-25 cm di distanza tra loro. Normalmente per questo gruppo servono circa 11 piante per metro quadrato.
  • Pianta i perenni di media grandezza a 35-40 cm di distanza.
  • Per le varietà alte, invece, la distanza dipende principalmente dall’ambiente circostante: se si allargano molto o producono molte foglie ricadenti, è meglio dare a ciascuno di loro al massimo un metro quadro di spazio.

Dividere i perenni

Dopo circa tre o quattro anni i perenni hanno bisogno di essere sradicati e divisi, così da rimanere giovani e continuare a fiorire copiosamente. Con le varietà che fioriscono molto in anticipo durante l’anno e stanno iniziando a mostrare segni di vecchiaia, questo è un buon mese per sistemarli. Avranno poi tutto il tempo per recuperare prima del nuovo periodo di fioritura.

(Tra)piantare le conifere

Settembre è un mese eccellente per piantare le conifere. Possono radicare bene prima dell’inverno e non avranno alcun problema di aerazione e assorbimento dell’acqua. Lo stesso accade ad altre varietà di sempreverdi che vengono distribuite con le radici in zolla.

Le conifere a foglia squamiforme come la Thuja, la Chamaecyparis, il × Cupressocyparis leylandii generalmente danno meno problemi che le conifere a foglia aghiforme (Picea, Pinus, Abies), che a volte hanno la radice a fittone ancorante che rende difficile il trapianto. Non ti devi preoccupare di questo aspetto se però stai comprando una nuova pianta direttamente in vivaio, visto che i produttori assicurano radici in zolla compatta.

Le radici in zolla

Se vuoi trapiantare un albero, una buona regola da pollice verde è che il diametro della zolla deve essere dieci volte il diametro del tronco.

Trapiantare le peonie

  • Le peonie iniziano a fiore copiosamente solo dopo aver passato tre o quattro anni nello stesso posto.
  • Se hanno accesso ad un quantitativo sufficiente di nutrimento, allora fioriranno abbondantemente per molti anni, ma arriverà il momento in cui la fioritura diminuirà.
  • La pianta dovrebbe quindi essere sradicata a settembre.
  • Dividi le radici e per il trapianto usa solo la parte esterna, quella con più gemme. Trapiantala in un terreno abbastanza umido, ricco di nutrimento e in un luogo soleggiato.
  • Trapiantala in modo che rimanga appena pochi centimetri sotto la superficie del terreno.

Settembre – Fare manutenzione

Adesso non devi più dare concime alle piante perché devono prepararsi all’inverno.

Svernamento delle fucsie

  • Dai ancora una volta alle piante concimi ricchi in calcio ma poveri in azoto.
  • Un paio di settimane prima di essere sistemate nella loro dimora invernale, inizia a bagnarle di meno.
  • Puoi ora potarle abbondantemente.
  • Lascia i rami lunghi circa venti centimetri e togli tutte le foglie.
  • A questo punto puoi spostarle nel loro luogo invernale, una stanza fresca in cui la temperatura si aggira sui 5°C.
  • In presenza di luce si formeranno ancora nuove foglie.
  • L’acqua è necessaria e tiene sotto controllo parassiti e malattie.

I Nostri Contatti

indirizzo

FIORIDELLEDOLOMITI
Via Fratte, 1 - 38057 Pergine Valsugana (TN)

Orari

Lun-Ven: 08:00-12:00/14:00-18:00
Sab: 08.00-12.00
Domenica: Chiuso

Contatti

tel. +39 0461.532094
fax. +39 0461.531747
info@fioridelledolomiti.it

indirizzo

FIORIDELLEDOLOMITI
Località Ischia, Romagnano (TN)

Orari

Lun-Ven: 08:00-12:00/14:00–18:00
Sabato – Domenica chiuso

Contatti

tel. +39 0461.347046
fax. +39 0461.347368
info@fioridelledolomiti.it