Piante fiorite

FABBISOGNI E CURA DELLE PIANTE

Nel catalogo sono adoperati vari tipi di concetti per la cura delle piante in ordine a:

Posizione, annaffiamento e concimazione

Qui di seguito una descrizione più dettagliata di tali concetti principali.

Posizione

PIENO SOLE
Indica i raggi solari diretti.

LUCE, TOLLERA LA LUCE SOLARE DIRETTA
Indica la luce i raggi solari fino ad i metro di distanza dal vetro da finestra.

LUCE, SENZA SOLE DIRETTO
Indica la luce da i a 2 metri di distanza dal vetro di finestra o più vicino, se i raggi solari sono “filtrati” da una tenda o da una veneziana.

MEZZ’OMBRA – OMBRA
Indica la luce proveniente da una finestra che dà verso nord e la zona a 2 metri da una finestra che dà verso est. ovest e nord.

SOLE DIRETTO – MEZZ’OMBRA
Indica qualsiasi posizione luminosa.

PER IL TRAPIANTO ALL’APERTO
Comprende le piante provenienti dalle zone di clima subtropicale o di clima temperato, che prediligono una posizione luminosa piena di sole, nonché una temperatura notturna relativamente bassa, ma non sopportano le gelate. Piante provenienti dalle zone di clima temperato possono sopportare bene l’inverno e con la giusta cura sono piante perenni. Cioè se vengono trapiantate all’aperto dai primi di aprile e fino alla metà di settembre in modo da riuscire a mettere bene le radici prima dell’autunno.

SULLA POSIZIONE IN GENERE
Se la pianta secondo la propria natura è sistemata in un luogo troppo buio, perderà le foglie più in basso ed avrà una vegetazione rada. Se la pianta secondo la propria natura è sistemata in un luogo troppo luminoso e soleggiato, avrà le foglie bruciate o foglie di un color verde chiaro innaturale.

Annaffiamento

REGOLARMENTE
In altre parole, occorre annaffiare prima che il terriccio cominci a sembrare secco. Bisogna bagnare finché il terriccio sembri saturo d’acqua.

MODERATAMENTE
In altre parole, occorre annaffiare prima che il terriccio cominci a sembrare secco. Bisogna bagnare finché il terriccio sembri semi-saturo d’acqua.

CONTINUAMENTE
In altre parole, occorre annaffiare prima che il terriccio cominci a sembrare secco, o la pianta risenta della scarsità d’acqua. Si dovrà cercare di mantenere il terriccio continuamente umido.

SCARSAMENTE
In altre parole, occorre annaffiare quando il terriccio è secco. Bisogna bagnare finché il terriccio sia parzialmente saturo d’acqua. Troppa umidità sarà addirittura dannosa per la pianta.

SULL’ANNAFFIAMENTO IN GENERE
Qui vale la regola pratica: usare il dito per sentire se il terriccio sembri secco/umido. Se il terriccio si stacchi dal vaso, la scarsità d’acqua è grave. Se il terriccio sia tanto secco che, toccandolo col dito, non ce ne rimanga nulla, è secco e si consiglia di annaffiare. Se il terriccio è talmente umido che “rimanga” sul dito, non occorre annaffiare. Se si bagna dal sottovaso o dal portafiori, la pianta, entro un’ora o due, dovrà aver assorbito l’occorrente quantità d’acqua. In caso contrario, si consiglia di rimuovere l’acqua rimasta evitando così “la morte per annegamento” della pianta. Per l’annaffiamento delle piante in vaso si consiglia di usare acqua temperata, preferibilmente acqua fredda, cotta e non calcarea. L’acqua ideale per l’annaffiamento è quella piovana.

Concimazione

REGOLARMENTE
Indica la somministrazione di concime nella quantità di dosaggio a circa ogni annaffiamento nel periodo vegetativo.

CONTINUAMENTE
Indica la somministrazione di concime nella quantità di dosaggio a circa ogni tre annaffiamenti nel periodo vegEtativo.

SCARSAMENTE
Indica la somministrazione di concime nella quantità di dosaggio a circa ogni quarto annaffiamenti nel periodo vegetativo.

SULLA CONCIMAZIONE IN GENERE
Quale concime si consiglia di usare le miscele di concimi liquidi. Seguire attentamente le informazioni sul dosaggio riportate sull’imballaggio. I primi “sintomi” di mancanza di concime sono foglie verdi chiaro, giallastre. I primi “sintomi” di dosaggio eccessivo di concime, sono che la pianta perde le finissime radici e per questo motivo non riesce bene ad assorbire l’acqua. Le foglie della pianta “cadono” senza che la pianta sia secca. Per questo motivo: bagnare scarsamente senza la somministrazione di concime, finché la pianta abbia ricostituito le proprie radici.

I Nostri Contatti

indirizzo

FIORIDELLEDOLOMITI
Via Fratte, 1 - 38057 Pergine Valsugana (TN)

Orari

Lun-Ven: 08:00-12:00/14:00-18:00
Sab: 08.00-12.00
Domenica: Chiuso

Contatti

tel. +39 0461.532094
fax. +39 0461.531747
info@fioridelledolomiti.it

indirizzo

FIORIDELLEDOLOMITI
Località Ischia, Romagnano (TN)

Orari

Lun-Ven: 08:00-12:00/14:00–18:00
Sabato – Domenica chiuso

Contatti

tel. +39 0461.347046
fax. +39 0461.347368
info@fioridelledolomiti.it