Novembre

Novembre

Molti alberi e piante perdono le proprie foglie in inverno. Questo permette ai sempreverdi di spiccare ulteriormente. Conifere, edere e bambù creano un’oasi attraente nel tuo giardino. Pensi che in inverno il tuo giardino abbia poco verde? Allora pianta adesso dei sempreverde che saranno interessanti tutto l’anno.

Nuova vita per i vasi

I mesi estivi sono ormai terminati, quindi i contenitori e i vasi del portico dovrebbero essere spostati in un luogo chiuso, se lo spazio lo permette. Se quest’anno vuoi cambiare, allora prova a fare così:

  • Puoi riempire i contenitori con del terriccio fresco e delle piante resistenti al gelo per dare al tuo balcone o al tuo giardino un po’ di colore.
  • Dovresti isolare i contenitori con dei fogli di plastica a bolle per evitare che le piante gelino.
  • Ricordati di tenere puliti i fori di drenaggio così che l’acqua possa uscire.
  • Fai un giro al tuo garden centre per scegliere come riempire i tuoi recipienti e vasi tra una vasta disponibilità di piante: dall’erica con fioritura invernale alla skimmia, fino all’edera.

Rimuovi il ghiaccio

Se quest’anno il gelo arriva prima, assicurati che lo stagno non si ghiacci. Il gas rilasciato dal fondo fangoso può raccogliersi sotto il ghiaccio. Allo stesso tempo l’aria ricca di ossigeno nell’acqua diminuisce e questo può creare una situazione poco salubre sia per le piante che per gli animali dello stagno. Questo problema può essere facilmente evitato posizionando una macchina antighiaccio nello stagno.

Novembre – Trapiantare

Piantare i faggi

I faggi si piantano e trapiantano meglio quando le foglie diventano giallo oro. In questo caso le possibilità di un buono sviluppo sono ottime, ma per far sì che ciò avvenga è fondamentale che un particolare fungo del terreno prolifichi sulle radici. Assicurati quindi di comprare faggi ancora ben radicati nel terreno. Questo aspetto offre migliori probabilità che le radici siano in buone condizioni (e che il fungo vi sia presente).

Piantare le rose

Le rose che vengono vendute a radice nuda possono essere piantate sia all’inizio della primavera che a novembre.

Novembre – Fare manutenzione

Proteggere i perenni

  • Esistono alcuni perenni erbacei che non sono abbastanza resistenti da sopravvivere ai rigidi inverni del nord Europa perché provengono da zone dal clima mite.
  • Devi quindi proteggere le piante dal freddo troppo umido, da un terreno che rimane bagnato troppo a lungo e dalle temperature che si abbassano troppo.
  • Ecco alcuni esempi: cultivar di Chrysanthemum Maximum Group, Helianthus, Acanthus, Lavatera, Lithodora, Gunnera e Agapanthus. Questa lista non è completa ed è meglio comunque fare riferimento al cartellino informativo delle piante stesse.
  • Anche uno strato di paglia può essere d’aiuto, oppure le puoi coprire con un telo apposito, rimuovendolo quando le temperature si saranno alzate leggermente.
  • Anche un buon drenaggio è importante. Molte piante possono marcire in terreni che restano freddi e bagnati per un lungo periodo, anche se potrebbero tollerare le basse temperature per un breve periodo. Del vetro o dei fogli acrilici vengono saltuariamente posizionati al di sopra di piante rocciose sensibili.

Evitare la formazione di ghiaccio nel laghetto

  • Se il laghetto gela nella parte superiore e rimane gelato per un po’ di tempo, i gas che vengono rilasciati dal fondale fangoso possono concentrarsi sotto lo strato di ghiaccio. Allo stesso tempo l’aria ricca di ossigeno dell’acqua si esaurisce gradualmente. Questo può creare una situazione poco salutare per le piante e gli animali che trascorrono il proprio inverno appena sopra il fondo del laghetto.
  • Puoi facilmente evitare questo problema posizionando un macchinario che prevenga la formazione del ghiaccio assicurando un buon ricambio tra i gas e l’aria esterna.

Protezione invernale per le rose comuni

Molte rose comuni hanno due punti d’innesto: uno appena sopra le radici, protetto dal gelo grazie allo strato di terreno che lo ricopre; e uno in cima dove si attaccano i rami che generano i fiori. È ideale quindi posizionare un sacco di plastica nera forato sulla sommità e legarla intorno al tronco.

I Nostri Contatti

indirizzo

FIORIDELLEDOLOMITI
Via Fratte, 1 - 38057 Pergine Valsugana (TN)

Orari

Lun-Ven: 08:00-12:00/14:00-18:00
Sab: 08.00-12.00
Domenica: Chiuso

Contatti

tel. +39 0461.532094
fax. +39 0461.531747
info@fioridelledolomiti.it

indirizzo

FIORIDELLEDOLOMITI
Località Ischia, Romagnano (TN)

Orari

Lun-Ven: 08:00-12:00/14:00–18:00
Sabato – Domenica chiuso

Contatti

tel. +39 0461.347046
fax. +39 0461.347368
info@fioridelledolomiti.it